Dopo la tragedia del Ponte Morandi che ha messo in ginocchio la città di Genova e ha causato la morte di 43 persone, dopo il rinvio della partita Sampdoria – Fiorentina, avvenuto senza che nessuno abbia avuto il coraggio di fermare il campionato, a poche ore dai funerali e durante la giornata di lutto nazionale, ecco che arriva la vergognosa decisione della Lega Calcio di disputare il recupero della partita mercoledì 19 Settembre alle ore 17:00.

Una decisione ignobile che ha giustamente destato una marea di polemiche.

Con quale coraggio si può anche solo immaginare di poter disputare il recupero di una partita, a un mese di distanza da una tragedia che, oltre ad aver squarciato l’anima di una città e dei suoi cittadini, ha provocato gravissimi danni alla circolazione?

Questa decisione, giostrata dal trittico UEFA – LEGA – PAY TV,  rappresenta una gravissima mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini che innanzitutto lavorano e che sarebbero costretti ad attraversare la città durante l’orario di uscita dalle scuole; degli abbonati che non potendo probabilmente prendere un permesso sarebbero costretti a saltare una partita (che hanno già pagato) e dei tifosi ospiti, anche loro costretti a prendere un permesso di una giornata intera.

E meno male che vorrebbero riportare i tifosi e le famiglie allo stadio!!!!

Ma la ciliegina sulla torta è arrivata la scorsa settimana.

Visto il polverone sollevato da questa decisione e il conseguente boicottaggio della partita da parte dei tifosi, arriva la “grande e saggia” decisione da parte della Lega di spostare la partita dalle 17:00 alle 19:00…… proprio nell’ orario di punta dei genovesi in uscita dagli uffici.

L’ennesimo presa per il culo.  E’ ora di dire basta. La tifoseria della Sampdoria ha deciso con grande maturità e senso civico di non assistere a questa partita, né di restare fuori a protestare poiché graverebbe ulteriormente sulla già problematica viabilità che i cittadini affrontano quotidianamente.

In una società dove ormai vige solo individualismo, egoismo e business senza scrupoli c’è ancora qualcuno disposto a non scendere a compromessi e non accettare di far parte passivamente di questo scempio.

Quando ci renderemo conto che tutti uniti potremmo veramente cambiare le carte in tavola sarà sempre troppo tardi.

In attesa di quel giorno:  19/09 ore 19:00…….STRADE LIBERE, STADIO VUOTO!

Categories: GRADINATE & SPORTS